Feed RssRSS LIVE Registrati al SitoREGISTRATI Fai di questo sito la tua Home PageSET HOMEPAGE Versione Ottimizzata per IphoneIPHONE Versione Ottimizzata per Smartphone MobileMOBILE Canale ComisoWeb YoutubeYOUTUBE

HOME PAGE CONTATTACI COMISOWEB TV COMISO WEB COLLABORA CON NOI PUBBLICITA' SUL SITO FORUM

Speciale Elezioni Comiso 2013

La Comiso che Vorresti...

Turni Farmacie
Meteo

Statistiche Utenti
Lista Generale:
Oggi: 0
Ieri: 0
Registrati: 12039
Ultimo: MichaelaW
SiciliadaVivere

Aeroporto Comiso

Offerta Vodafone

SiciliaWebonline

Groupon

Deal Nazionale 120x600

PubblicitĂ 

Shop now - yoox.com


Movimento 5 Stelle : Su confronto tra i sei candidati a sindaco del Comune di Comiso
il 20/5/2013 11:58:59
Movimento 5 Stelle

Giovedì 16/05/2013 si è tenuto al centro servizi culturali di Comiso un confronto tra i sei candidati a sindaco del Comune di Comiso. L’incontro aveva sicuramente una finalità nobile. Abbiamo piena consapevolezza che tanta gente non ha più bisogno di una politica “vecchio stampo”, di “slogan gridati “ e di eccessi di ogni sorta. Una vera democrazia si ottiene con il confronto, il dialogo ma anche rimanendo ben ancorati a fatti concreti. Come Movimento 5 Stelle abbiamo voluto raccogliere l’invito, ed abbiamo voluto pienamente rispettare le indicazioni e lo spirito degli organizzatori. Non altrettanto è stato fatto da tutti gli altri intervenuti. Purtroppo abbiamo visto a più riprese dichiarazioni fuori tema , spesso “gridate”. Abbiamo visto i candidati di PD e PDL beccarsi tra di loro ed ottenere spesso vasti applausi dalle claque che li supportavano e che evidentemente erano state arruolate allo scopo.

Chiaramente questo comportamento poco rispettoso non ha favorito gli altri candidati. Purtroppo l’incontro ha consentito la trattazione di pochissimi argomenti, quali il PRG, il dissesto finanziario ed i servizi sociali. I limiti di tempo, che ciascun candidato ha avuto, hanno consentito uno svolgimento dei lavori purtroppo poco esaustivo.
Riteniamo quindi necessario sottolineare e ribadire certi argomenti.
PIANO REGOLATORE GENERALE
Và innanzitutto chiarito che l’allora Sindaco Digiacomo, nel lontano 2008, presentò al consiglio comunale solamente uno schema di massima del PRG per poi dimettersi dopo
pochi giorni (c’erano le ambitissime elezioni regionali) e conseguentemente il compito di varare il PRG passò di mano e dovette occuparsene la nuova amministrazione Alfano.
Non è credibile un centro sinistra che , soprattutto con alcuni suoi esponenti, si è battuto per ottenere indici di edificabilità elevati in ambito 4 (dove devono sorgere le 10
cooperative che hanno ottenuto i finanziamenti per edilizia agevolata) e nel contempo vorrebbero sembrare credibili quando parlano di recupero del centro storico. Il PDL di Alfano, per non essere da meno, ha impiegato 5 anni per fare lo stesso medesimo errore di Digiacomo. Anche questa amministrazione ha “passato la mano”. Infatti il PRG è rimasto fermo per 5 anni sia per la debolezza politica di Alfano che non si azzardava a presentare il PRG in un consiglio comunale ove non aveva più la maggioranza. Ulteriori ritardi sono da attribuire al Genio Civile. Tuttavia l’amministrazione uscente ha mostrato un notevole dose di indolenza e non si è mai prodigata a sollecitare alcuno, a dialogare in consiglio comunale con le altre forze
politiche e meno che mai a dare spiegazioni alle città ed ai cittadini. Solo ora, in piena campagna elettorale, vogliono far passare il PRG come pronto e utilizzabile . Ma non è
affatto così. Comiso avrà un PRG regolarmente approvato, come l’iter di legge, prevede solo con la prossima amministrazione.
DISSESTO FINANZIARIO
Abbiamo 48 milioni di euro di dissesto e non sappiamo chi è stato a combinare un guaio così grosso. Fino al 2015 siamo incastrati. Dovremo pagare tasse ai massimi livelli e
dovremo sottostare al controllo delle commissioni ministeriali per ogni spesa che
faremo. Chi ha causato il dissesto? Possiamo chiedere alla città di non votare e quindi di condannare politicamente i responsabili del dissesto? La nostra risposta è senz’altro
affermativa! Eppure nel lontano 2008 il comune era giĂ  bloccato dai debiti. Allora gli amministratori
si chiamavano Digiacomo e Bellassai. Ora , nel 2013, gli amministratori del 1998-2008 sono i capilista in due formazioni politiche che appoggiano il nuovo candidato di centro sinistra Filippo Spataro. Una perfetta continuità con il passato. Per il centro sinistra nulla è cambiato e nulla deve cambiare. Loro non sono in grado di fare la minima autocritica pubblica, pur avendo contribuito fortemente ad indebitare la città.
Il PDL di Alfano vuole invece arrampicarsi sugli specchi e tentare di mascherare cinque anni di amministrazione superficiale e piena di errori. Ma non può bastare dare sempre la colpa agli altri. Molti errori di Alfano sono identici a quelli commessi da Digiacomo. La giunta Alfano ha la grande responsabilità di non aver mai saputo prendere il controllo della macchina amministrativa ed ha anche sperperato, come i predecessori, importanti somme di denaro. Adesso è appena arrivata la notizia che il nostro comune potrà contrarre un mutuo trentennale con la cassa depositi e prestiti ed ottenere 12.5 milioni di euro per pagare i debiti del post-dissesto. PD e PDL esultano ma la domanda che dobbiamo fare immediatamente è una sola! Ma abbiamo altri 12.5 milioni di euro di debiti che si sommano ai 48 milioni già accertati al 31/12/2010 ? Qualcuno deve dare esaurienti spiegazioni ad una città che da tre anni non è più dotata di bilanci preventivi e consuntivi.
AGRICOLTURA
Tema importantissimo ma non era argomento della serata. Di colpo il centro sinistra scopre che esiste la problematica dell’agricoltura. Mai successo negli ultimi 20 anni ed è
quindi una buona notizia. Peccato che al momento abbiano soltanto scopiazzato le stesse frasi che già si dicevano 20 anni fa nei convegni sulle problematiche dell’agricoltura. Quindi adesso scopriamo che dobbiamo fare sistema, creare economie di scala , e tutte quelle cose che gli imprenditori agricoli più evoluti già fanno da tanti anni. Siamo lieti che anche nel PD certi temi siano diventati sensibili.
Noi ci stiamo adoperando e ci adopereremo per dialogare sempre piĂą con gli imprenditori agricoli.
SERVIZI SOCIALI
Abbiamo ascoltato delle dichiarazioni demagogiche da parte di Spataro che è opportuno nemmeno commentare. Il problema principale sono la mancanza di fondi causati dallo
stato di dissesto. Gravi le responsabilità dell’amministrazione attuale nel non saper dare voce ed ascolto a tutte le fasce deboli. Le difficoltà finanziarie non autorizzano alcun amministratore a sottrarsi ai problemi. Le consulte permanenti che noi abbiamo
proposto sono senz’altro un valido strumento per ascoltare e dialogare con i cittadini.

Comiso, 20/05/2013
Movimento 5 Stelle Comiso

Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news

 

VOTA ED INVIA QUEST'ARTICOLO SU

 

   

 

Condividi su |

 

Le migliori offerte a Ragusa

leisure_468x60.gif

Deal Nazionale 468x60

Sito Ufficiale della Farmacia Amato di Comiso: notizie, informazioni, supporto medico, promozioni, offerte, turni delle farmacie di Comiso, celiachia, analisi, cromomicroscanning, cosmesi, diabete, dietetica, care, otc, sanitaria, veterinaria, ortopedia...



Powered 2008 Sicilia Web OnLine
 
Comiso
Nei Dintorni
PubblicitĂ 












Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?

Registrati ora!
Noi su Twitter

Segui Comiso Web su Twitter

Noi su Facebook

Cerco - Offro

Ultimi Annunci
Non ci sono offerte per il momento.
PhotoGallery

Google +1
Credits
AdSense

 
     

Powered 2008 Sicilia Web OnLine - P.I. 01168210886 - All Rights Reserved